Unimpresa comune. riprogettare il welfare. 6 maggio 2013

IVA C. Contenuto della pagina Menu principale di navigazione Menu fondo pagina di navigazione Regione Campania. Accedi ai Servizi. Seguici su. Presa visione delle delibera di G. Programmazione dei sopralluoghi presso gli impianti sportivi interessati dalle Universiadi. Agenzia Napoletana Energia e Ambiente. Scarpellini; Direttore ANE. Risoluzione della Problematica di grave abbandono e degrado dell'ex Mercatino dei Quartieri Spagnoli, opera di alto rilievo architettonico progettata e realizzata dal Prof.

Salvatore Bisogni. Approfondimenti della delibera di G. Approvazione tariffe accesso bus turistici in aree centrali assoggettate alla disciplina di Zona a Traffico Limitato. Delibera di G. Piano traffico dell'intera area. Deliberazione n. Progetto "Per chi ama il mare " " gli spazzini del mare " - interventi mirati a bonificare i fondali principalmente dalle materie plastiche giacenti ed altri materiali presenti - pulizia del fondale marino di riva Fiorita - Posillipo.

Napoli Poeta. Recapiti e contatti. Seguici su:. Area Riservata Note legali Privacy Crediti. Marco Gaudini. Luigi Felaco. Vincenzo Moretto.

Chi ci amministra

Claudio Cecere. Assessorato ai Giovani. Gaetano Simeone. Cermine Sgambati Eleonora De Majo. Assessora all'Istruzione Palmieri. Francesco Vernetti. Manuela Mirra.Roma n. Non sapendolo fare pretende che anche chi sta attorno a lui adotti lo stesso stile.

La differenza la vogliamo fare noi. Confindustria chiede allo Stato il pagamento immediato di due terzi dei debiti commerciali della Pubblica Amministrazione. E di vite umane. Incuriosito, ho fatto alcuni corsi messi a disposizione dalla piattaforma Coursera: sono molto impegnativi, richiedono tempo ma, come spesso accade, sono mez zi per crescere e migliorarsi, e a volte costituiscono dei veri e propri driver di cambiamento. Come spesso accade quando si legge un libro sul management se siete amanti del genere o frequentando un corso di formazione, i principi che si apprendono trovano immediata applicazione nella vita di tutti i giorni.

Da questa esperienza ho imparato la teoria dei vincoli: quando hai il dubbio. Creare innovazione significa spesso trovare dei punti di rottura e operare dei cambiamenti, significa aprirsi a nuovi mercati e prendersi qualche rischio. La Francia 10, la Germania Cosa ci dicono questi numeri?

Che questo paese non crede abbastanza in se stesso e non scommette sui talenti che ha. La scoperta del Bosone di Higgs, tanto per citare un fatto recente, un progetto coordinato da una scienziata italiana. Per farlo abbiamo bisogno di ricerca e innovazione. Dove troviamo le risorse? Non esiste politica industriale scissa da ricerca, innovazione e knowhow tecnico.

Gli altri nostri competitor europei, e non solo, lo fanno da tempo, mentre noi continuiamo a regalare posizioni. Dobbiamo invertire questo trend. Confindustria lo ha messo per iscritto nel Progetto presentato a inizio anno. Un taglio serio alla spesa pubblica improduttiva con una razionalizzazione dei costi potrebbe liberare risorse per la ricerca.

E non solo per la ricerca. Le nostre. La decrescita felice non esiste in natura. Abbiamo una disoccupazione. Come pensiamo di garantire un futuro a questi ragazzi? Sono le imprese, le buone imprese, a creare benessere e occupazione.

Ma non possiamo prescindere dalle imprese. Q u ali strate g ie possiamo mettere in campo per riuscirci? Purtroppo, stiamo. Abbiamo tante imprese eccezionali che lavorano in silenzio e sono leader riconosciuti nei loro settori.

Dobbiamo fare di tutto per impedirlo. Se lo abbiamo fatto allora, possiamo farlo ancora. Investimenti, manifatturiero, detassa zione. Siamo al nostro tradizionale appuntamento di Santa Margherita Ligure. E cosa dovrebbero fare per il sistema confindustriale?

Pagamento dei debiti della PA, investimenti in infrastrutture e una nuova stagione di politica industriale.Questo vuol dire cambiare il paradigma di riferimento, che fa ruotare tutto solo intorno al lavoro. Le Fondazioni di origine bancaria sono parte di questo sistema integrato. Tre sfide paiono cruciali per un nuovo welfare.

Anche in questo caso, le Fondazioni — forti della loro attitudine a catalizzare soggetti ed esperienze — possono svolgere un ruolo importante. This website uses cookies to improve your experience while you navigate through the website. Out of these cookies, the cookies that are categorized as necessary are stored on your browser as they are essential for the working of basic functionalities of the website.

We also use third-party cookies that help us analyze and understand how you use this website. These cookies will be stored in your browser only with your consent. You also have the option to opt-out of these cookies. But opting out of some of these cookies may have an effect on your browsing experience. Necessary cookies are absolutely essential for the website to function properly. This category only includes cookies that ensures basic functionalities and security features of the website.

Biblioteca

These cookies do not store any personal information. Any cookies that may not be particularly necessary for the website to function and is used specifically to collect user personal data via analytics, ads, other embedded contents are termed as non-necessary cookies. It is mandatory to procure user consent prior to running these cookies on your website. Una mensa contro la crisi. Rimani aggiornato. This website uses cookies to improve your experience.

We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Privacy Overview This website uses cookies to improve your experience while you navigate through the website.Grazie alla partecipazione di accademici, amministratori pubblici e operatori del terzo settore, il convegno ha offerto interessanti spunti di discussione che di seguito proviamo a offrirvi, in attesa che vengano pubblicati gli atti completi.

Tre sono le questioni che sono state indicate come prioritarie in questo difficile momento storico e altrettante le ipotesi di lavoro. Secondariamente, appare necessario superare il carattere prevalentemente risarcitorio del nostro sistema di welfareprincipalmente concentrato sulle risposte ai bisogni di carattere emergenziale ma poco attento alla prevenzione degli stessi e alla gestione dei rischi. In terzo luogo, occorre incoraggiare la creazione di sistemi di governo dei servizi che siano in grado di connettere virtuosamente le risorse pubbliche e private presenti sui territori.

Occorre che si crei un circuito virtuoso tra attori diversitra pubblico, privato, mondo sociale, finanza etica e fondazioni. Proprio queste ultime, essendo a stretto contatto oramai da diversi anni con le problematiche accennate, posseggono competenze adatte ad accompagnare lo sviluppo delle future politiche sociali del Paese. Fassino ha sottolineato come continuare a garantire alcuni servizi di carattere universale oggi non possa andare di pari passo con una riduzione delle prelievo fiscale da molti invocato.

Su quali disegni riprogettare il welfare? Per provare a rispondere alle tante sfide identificate, le fondazioni hanno chiesto a coloro che in questi anni hanno sviluppato riflessioni su queste tematiche di confrontarsi, in modo da offrire spunti e idee da cui ripartire.

Il professor Emanuele Ranci Ortigosa nel secondo intervento ha affrontato il delicato tema del finanziamento pubblico in Italia. Questo sarebbe possibile con modeste integrazioni di risorse e garantirebbe una maggior efficacia degli strumenti attualmente previsti. Per spiegare la relazione tra attori pubblici e organizzazioni del terzo settore Kazepov ha proposto una metafora molto interessante i cui protagonisti sono elefanti e farfalle.

Riprogettare insieme il welfare: il ruolo delle Fondazioni. Per fare questo occorre che si sviluppi una vera collaborazione tra pubblico e privatoche sia capace di cogliere la spinta innovativa proveniente dal basso, e in questo senso le fondazioni di origine bancarie possono garantire il proprio contenuto.

Tuttavia, bisogna tenere a mente che le fondazioni non sono la risposta ai problemi attuali - possono contirbuire a rispondervi ma non sono in grado di risolverli con le proprie forze - e solo lo Stato possiede le risorse necessarie a risolvere le sfide del presente. Tre in particolare le questioni prioritarie individuate da Guzzetti nel corso della giornata. In questo senso le fondazioni, grazie alla loro natura flessibile e alle loro competenze, possono svolgere un ruolo importante.

Il programma del convegno. La presentazione del convegno sul sito della Compagna di San Paolo. La presentazione sul sito di Fondazione Cariplo. Le registrazioni video della mattinata e del pomeriggio. Vai alla rassegna stampa dell'evento.Gli ottimi risultati ottenuti da questi strumenti hanno recentemente portato l'ABI a conferire al Gruppo UBI il premio "Banca solidale" per l'innovazione nei servizi bancari.

Per capire meglio struttura, risultati e obiettivi di questo particolare bond abbiamo intervistato Guido Cisternino, Responsabile della struttura Enti, Associazione e Terzo Settore del Gruppo UBI, e Stafano Bazoli, suo collega impegnato direttamente sulle tematiche del non profit.

Grazie alla partecipazione di accademici, amministratori pubblici e operatori del terzo settore, il convegno ha offerto interessanti spunti di discussione che di seguito proviamo a offrirvi, in attesa che vengano pubblicati gli atti completi. Nonostante gli indubbi aspetti positivi di tali esperienze, non mancano critiche sulla loro efficacia. Molte delle questioni citate dal nuovo Presidente del Consiglio appaiono profondamente legate al lavoro di ricerca svolto in questi mesi da Percorsi di secondo welfare.

La Fondazione Rosselli propone un percorso di sensibilizzazione e formazione sul rapporto tra finanza e welfare. Teoria e ricerca empirica. Nel corso del seminario verranno presentati i volumi "Lezioni di sociologia storica", di M.

Paci e "Alle radici del welfare all'italiana. Origini e futuro di un modello sociale squilibrato", di M. Ferrera, V. Fargion e M. I servizi alla persona rappresentano uno dei settori con maggiori prospettive di crescita occupazionale. La Borsa degli attrezzi, laboratorio culturale di politica sociale promosso da La Bottega del Possibile, vuole aiutare famiglie, operatori sociali, volontari e amministratori pubblici nella creazione di nuovi percorsi di welfare.

Assoprevidenza, nell'ambito della Giornata Nazionale della Previdenzaorganizza l'incontro "Le parole d'ordine del welfare dopo la crisi: integrazione, sinergia, sviluppo". Fondazione Cariplo, Co. Comitato per la Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato e Coordinamento Regionale dei Centri di Servizio per il Volontariato in Lombardia promuvono un convegno per raccontare gli esiti del progetto Amministratore di Sostegno a quattro anni dalla partenza. Questo documento e gli eventuali allegati sono indirizzati unicamente al destinatario, a cui la lettura e l'utilizzo delle informazioni contenute sono esclusivamente riservati.

Nell'ipotesi che la e-mail non fosse indirizzata a Voi o il contenuto lasci intendere che possano esservi stati errori o manipolazioni nella trasmissione, vogliate cortesemente contattarmi al seguente indirizzo di posta elettronica: info secondowelfare.

This e-mail is directed uniquely to the interested party, which is the exclusive addressee of any information contained herein. In case the e-mail should be addressed to other than you, or the content should reveal any transmission errors or manipulations, please contact us at the following address: info secondowelfare.

Il convegno "Un'impresa comune. Scienze sociali e Storia. Servizi alla persona e occupazione nel welfare che cambia I servizi alla persona rappresentano uno dei settori con maggiori prospettive di crescita occupazionale. Redistribuzione ed egalitarismo democratico. Il nuovo che avanza nel sistema di risposte dei servizi alla persona prefigura maggiore benessere?

Le parole d'ordine del welfare dopo la crisi: integrazione, sinergia, sviluppo Assoprevidenza, nell'ambito della Giornata Nazionale della Previdenzaorganizza l'incontro "Le parole d'ordine del welfare dopo la crisi: integrazione, sinergia, sviluppo".Ringrazio i cittadini che attraverso le tante associazioni hanno voluto far pervenire le proprie proposte e integrazioni, tutte attentamente valutate e, ove possibile, recepite dal nuovo regolamento. Piazza Vanvitelli - Caserta - Centralino: Il Comune Vivere Caserta Informazioni.

Informazioni sul comune. Ufficio Relazioni con il Pubblico. Ufficio Coordinamento Eventi. Referendum costituzionale del 29 marzo Amministrazione Trasparente. Area amministrativa. Caserta informa. Servizi online. Da visitare. Caserta ecologica.

Calendario delle principali riunioni della settimana dal 6 maggio

Caserta sei tu! Informazioni Amministrazione Trasparente. Notizie dal Comune. Eventi in agenda.

Spot Easy Welfare

Link Utili. Galleria Immagini. Elenco siti tematici. Domande e risposte FAQ. Come fare per. Artigianato e Commercio, Impresa ed Industria. Territorio e Riqualificazione Urbana. Sviluppo, Formazione e Impresa.Relazione: "Riprogettare il welfare a finanziamento pubblico in Italia". Relazione: "Il Secondo Welfare, da ipotesi di lavoro a pratica diffusa". Relazione: "Testimonianze. Salvo dove diversamente specificato i file pubblicati su questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons: Attribuzione 2.

ORG dossier radio radicale. Un'impresa comune. Compagnia di San PaoloFondazione Cariplo. Copia link. Incorpora player sul tuo sito Codice da incorporare sul tuo sito o blog.

Copia tutto il codice e incollalo all'interno del contenuto del tuo sito. Segnala errori nella scheda. Convegno "Un'impresa comune. La registrazione video di questo convegno ha una durata di 6 ore e 14 minuti. Marco Demarie direttore della Fondazione Giovanni Agnelli. Franco Morganti amministratore delegato dalla Banca Prossima. Aldo Romagnoli presidente della Confcooperative della Provincia di Torino. Monica Villa componente della Fondazione Cariplo. Angelo Stanghellini dirigente comunale - Piano di zona Comune di Crema.

Cristiana Poggio comune di Torino - progetto Piazza dei mestieri. Paola Lassandro consigliere del Consorzio Abele Lavoro. John International University, modera il panel. Lorena Rambaudi assessore alle Politiche sociali della Regione Liguria. Registrazioni correlate.


comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *